Appuntamento
Informazioni
Area riservata
- Tematiche legali
Skype Me!
Tematiche legali >> Assemblea dei condomini
Condividi

L'assemblea dei condomini provvede (art. 1135 c.c.):
- alla nomina, alla conferma e alla revoca (art. 1129 c.c., v. risposta specifica) dell'amministratore e alla sua eventuale retribuzione;
- all'approvazione del preventivo delle spese occorrenti durante l'anno e alla relativa ripartizione tra i condomini;
- all'approvazione del rendiconto annuale dell'amministratore e all'impiego del residuo attivo della gestione;
- alle opere di manutenzione straordinaria, costituendo, se occorre, un fondo speciale;
- a promuovere una lite o a decidere di resistere ad una domanda (art. 1132 c.c.);
- all'autorizzazione delle spese fatte urgentemente per le cose comuni dal singolo condomino (art. 1134 c.c.);
- a giudicare sui ricorsi avverso i provvedimenti presi dall'amministratore nell'ambito dei suoi poteri (art. 1133 c.c.);
- all'approvazione del regolamento di condominio (art. 1138 c.c.) ed eventualmente delle tabelle millesimali (art. 1123 c.c.);
- al conferimento all'amministratore di maggiori poteri rispetto a quelli stabiliti dalla legge (art. 1131 c.c.);
- alla delibera di ricostruzione delle parti comuni dell'edificio in caso di perimento parziale dell'edificio (art. 1128 c.c.);
- a disporre l'esecuzione di innovazioni dirette al miglioramento o all'uso più comodo o al maggior rendimento delle cose comuni (art. 1120 c.c., v. risposta specifica).
L'amministratore non può ordinare opere di manutenzione straordinaria, salvo che rivestano carattere URGENTE, ma in questo caso deve riferire nella prima assemblea